Come non perdersi al Salone del Libro di Torino!

Torino e il Salone del Libro

Maggio, Torino si veste di nuovi colori e di un intenso odore di primavera. In questo clima di serenità e fermento arriva il 31° Salone Internazionale del libro di Torino; nei social trovate gli argomenti raggruppati in #SalTo18. L’appuntamento è nei quattro padiglioni di Lingotto Fiere dal 10 al 14 Maggio dalle 10:00 alle 20:00. Dalle ore 20:00 in poi, ci sono altri eventi satelliti tutti da curiosare nella sezione Salone offdel sito internet ufficiale.

Le Tariffe sono varie e potrete aquistare il bignietto anche online:

Intero Web Italia / Estero 10,00 €

Ridotto Comitive 8,00 € (25 persone)

Ridotto Giovani Web 8,00  (Da 7 a 26 anni)

Ridotto Bimbi Web 2,50 € Da 3 a 6 anni

Abbonamento Web Italia / Estero 25,00 € (Per tutti i 5 giorni, un ingresso al giorno)

Cos’è il Salone e quali sono le sue opportunità professionali

Il Salone è il più grande spazio del mondo dove editori e professionisti famosi o in erba si incontrano. Il salone diventa centro nevralgico di idee, di conoscenza e di arte, una fontana intellettuale in cui fare un bagno di ispirazione. Soprattutto se siete giovani professionisti in cerca di pubblicazione, segnalo l’Ibf – International Book Forum con la sua sezione Book to Screen: dal libro agli schermi. L’editoria internazionale del cinema e della televisione incontra gli editori italiani, indipendenti e non, “per trattare e acquistarne i diritti di traduzione, di adattamento, di serializzazione”; in programma da mercoledì 9 a sabato 12 maggio 2018.

Tema dell’edizione 2018 del Salone del Libro

Quest’anno il Salone si apre con una fortissima “Call to action”; si è chiesto infatti ad autori, amici e lettori di raccontare il tema dell’evento torinese 2018 : “Un giorno, tutto questo”, declinato in cinque domande sul futuro che ci aspetta: Chi voglio essere? Perché mi serve un nemico? A chi appartiene il mondo? Dove mi portano spiritualità e scienza? Che cosa voglio dall’arte: libertà o rivoluzione?

Programma

Il Salone è un progetto della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura con un palinsesto di circa 1.500 presentazioni editoriali,  dibattiti, appuntamenti, spettacoli e più di 2.000 relatori e ospiti in cinque giorni. Dunque, il programma è davvero vasto e moltissimi eventi si accavallano nella stessa ora e nello stesso giorno, quindi per chi è di fretta consiglio comunque di dare un’occhio qui e di seguire gli appuntamenti per le “sezioni” o “tipologie” di vostro interesse.

Per gusto estremamente personale, ho selezionato questa scaletta:

Giovedì 10 Maggio

– Ore 11:30 Il futuro delle librerie e il marketing esperienziale (Sala Editoria)

Venerdì 11 Maggio

Ore 10:30 Il libraio spiegato ai ragazzi (Sala editoria, Mestiere del libro)

– Ore 12:00 Le case editrici si raccontano ai traduttori (Sala Professionale, L’autore invisibile)

– Ore 16:00 Leggere, tradurre, amare Virginia Woolf; incontro con Nadia Fusini (Sala professionale, L’autore invisibile)

Sabato 12 Maggio

– Ore 12:00 Incontro con Alice Sebold (Sala Azzurra, Solo noi stesse, Scrittori dal mondo)

– Ore 16:00 Più librerie, più libri di editori indipendenti, più lettori? (Sala Editoria, Mestiere del libro)

Domenica 13 Maggio

Ore 10:30 Bibliodiversità editoriale, storie di alternative possibili (Sala Editoria, Mestieri del Libro)

Ospiti 

Naturalmente date un’occhiata anche alla lista degli illustri ospiti di quest’anno:

Herta Müller, vincitrice del Premio Autore Straniero Mondello. La scrittrice rumena al Salone di Torino dialogherà il 13 maggio con Andrea Bajani.

Il 10 maggio tutti a lezione dallo scrittore Javier Cercas con cui si cercherà di rispondere a dei quesiti che tutti nel nostro piccolo ci chiediamo oggi: “Cos’è l’Europa nel XXI secolo, o cosa dovrebbe essere? È un’eterna incompiuta? È un’astrazione? È la grande speranza di tutti noi?”

Offerta
Le leggi della frontiera
1 Recensioni

Finalisti Premio Strega

Da non perdere l’intervento degli scrittori del Premio Strega , in due momenti diversi per due sezioni differenti: il vincitore Premio Strega Ragazze e Ragazzi incontrerà al Bookstock Village le scolaresche italiane. E per la prima volta i cinque scrittori stranieri finalisti del Premio Strega Europeo presenteranno, giorno dopo giorno, i loro libri. Domenica 13 maggio alle ore 18.30, finalmente verrà proclamato il vincitore.

Ecco i nomi e i titoli: Fernando Aramburu, Patria; Olivier Guez, La scomparsa di Josef Mengele; Lisa McInerney, Peccati gloriosi; Auður Ava Ólafsdóttir, Hotel Silence; Lize Spit, Si scioglie. Inoltre dallo scorso anno è premiato anche il traduttore del libro vincitore.

Non posso che non esprimere la mia preferenza per il caso editoriale spagnolo Fernando Aramburu in cui nel libro Patria narra della vita quotidiana di due famiglie che passano il tempo facendosi compagnia a vicenda fin quando un assassinio, da parte di una nota organizzazione terroristica basca, sconvolge la loro vita. L’autore riesce a descrivere la profondità del sentimento umano di appartenenza ad un luogo e come questo amore che ci lega appunto alla patria, delle volte può diventare pericoloso tanto da essere imposto con la violenza. Nel caso del libro la patria è quella dei paesi baschi.

Patria
97 Recensioni
Patria
  • Fernando Aramburu

Scrittori minori

Prima di concludere volevo soffermarmi su uno scrittore minore parmigiano e imprenditore nel settore della ristorazione Luca Farinotti che presenterà al Salone il suo ultimo libro #mondoristorantededicato, dice lui, al “ristoratore resistente”. Con il suo libro Luca vuole, appunto, resistere ai giochi di potere stabiliti dalle multinazionali del cibo che inducono i ristoranti a una sorta di omologazione sancita da un vero e proprio business di sponsor e testimonial. Se volete effettivamente testare la  diversità di questi ristoranti della resistenza, nel libro ne sono nominati vari che rifiutano questo stato di cose. Un punto di vista nuovo e interessante sul mondo della ristorazione.

Offerta
#mondoristorante
  • Luca Farinotti

Per approfondimenti e curiosità potrete conoscere Luca Farinotti nello stand della  casa editrice Edizioni Clandestine. Se invece vi trovate nella città ducale durante il Parma Home & Restaurant Festival, potrete conoscere l’autore partecipando all’evento “Brunch in the office con gli autori Arte, Cibo e Cultura” che si terrà presso lo Studio Bertani, Domenica 27 Maggio alle ore 13:00.

Conclusione

Vi auguro buon divertimento nella magica Torino e una buona lettura dei fantastici scritti che nel mio piccolo ho cercato di descrivervi.

Alla prossima con l’articolo del Post Salone del Libro!

Come non perdersi al Salone del Libro di Torino!
Vota questo post