Come fare capelli mossi e onde: guida e consigli per uno styling perfetto

 

Mosso, onde, boccoli: che passione! Se anche voi siete amanti dei capelli ondulati e volete imparare come fare capelli mossi impeccabili e uno styling perfetto senza dover ricorrere all’aiuto del parrucchiere, questa breve e semplice guida vi aiuterà, dandovi qualche consiglio e indicazione su quali strumenti utilizzare e come utilizzarli per creare uno splendido effetto ondulato.

Piastra: come usarla per creare effetto mosso

Uno dei metodi più veloci e semplici per fare i capelli mossi è quello di utilizzare la piastra: infatti, nonostante sia un accessorio ideato per lisciare i capelli e venga utilizzato principalmente a questo scopo, la piastra è in realtà perfetta anche per creare onde e boccoli, è sufficiente sapere come usarla!

Il metodo è molto semplice, richiede solo un po’ di pratica: se all’inizio doveste fare un po’ fatica, non vi preoccupate! Dopo qualche piega, vedrete che diventerete molto più veloci e l’effetto mosso dei vostri capelli sarà sempre più bello.

Passaggi:

  1. Per prima cosa, dopo aver lavato i capelli, asciugateli bene con il phon usandolo preferibilmente a testa in giù, così da mantenere più volume e corpo ai capelli;
  2. Dividete i capelli in sezioni, così da essere più comode e dividete poi i capelli in ciocche come fareste per una normale piega liscia;
  3. Ora è il momento della piastra: inserite la ciocca di capelli nella piastra stando il più vicino possibile alle radici. A questo punto girate il polso facendo così ruotare la piastra di 180° e fatela scorrere, mantenendola sempre ruotata, fino alle punte. Ecco fatto il primo boccolo: semplice, vero?
  4. Continuate facendo la stessa cosa su tutte le altre ciocche: nel ruotare la piastra potete scegliere voi la direzione, se verso il viso o lontano dal viso, a seconda del vostro gusto personale. Per avere un effetto più naturale potete anche variare la direzione, arricciando qualche ciocca nel verso opposto rispetto alle altre e fare boccoli più o meno stretti semplicemente variando leggermente l’inclinazione della piastra.

Una piastra per ogni esigenza:

Ora che abbiamo approfondito come fare capelli mossi usando la piastra, passiamo allo strumento vero e proprio: la piastra! Infatti, perché il risultato sia davvero impeccabile, occorre usare la piastra giusta e, per fortuna, c’è un’ampia scelta. Per questo styling, ideali sono le piastre arrotondate e larghe, che permettono di creare l’effetto ondulato una volta ruotate, ed oggi si trovano anche alcuni modelli di piastra con la funzione a ioni, che aiuta a contrastare l’effetto crespo oltre a garantire la salute del capello.

Ecco alcune delle piastre migliori:

Più costosa, ma assolutamente da citare per l’eccellente qualità, è la piastra a marchio Ghd, un’assoluta garanzia quando si parla di piastre per capelli!

GHD V Gold Classic Styler Piastra per Capelli, 23x90mm
3.514 Recensioni
GHD V Gold Classic Styler Piastra per Capelli, 23x90mm
  • Finish professionale
  • Elementi riscaldanti in ceramica e lamelle smussate in colore oro
  • Modalità sleep mode automatica dopo 30 minuti
  • Voltaggio universale per una performance eccellente ovunque ti trovi
  • Custodia protettiva per le lamelle

Ferro: come usarlo per creare effetto mosso

Un altro metodo per ottenere capelli mossi e splendidi boccoli è utilizzare il ferro arricciacapelli.

Prima di vedere i passaggi e il procedimento per utilizzare correttamente questo strumento, facciamo un po’ di chiarezza: in commercio si trovano due tipologie di ferri, i ferri a pinza e i coni. La differenza è abbastanza intuitiva: i primi sono caratterizzati dalla presenza di una barra a pinza che serve a bloccare la ciocca di capelli sul tubo riscaldato, mentre i secondi si presentano come dei veri e propri coni attorno cui avvolgere le ciocche usando le dita. La scelta tra le due diverse tipologie dipende unicamente da voi e dalla vostra manualità: i ferri a pinza sono un po’ più semplici da usare, quelli a cono permettono più libertà di movimento, ma richiedono più dimestichezza nel gestire le ciocche.

 

Nella scelta del ferro bisognerà inoltre tenere conto delle dimensioni: infatti un diametro più largo vi consentirà di ottenere boccoli morbidi e onde larghe, mentre un diametro stretto è l’ideale per ottenere ricci definiti e fitti.

Vediamo i passaggi:

  1. Per prima cosa, assicuratevi di avere i capelli ben asciutti e divideteli in ciocche che dovranno essere ben pettinate per evitare spiacevoli nodi.
  2. Inserite la ciocca tra la pinza e il ferro posizionandovi nel punto da cui volete inizi l’effetto mosso: vicino l’attaccatura dei capelli se volete ottenere un boccolo lungo l’intera ciocca, a metà se preferite un effetto mosso limitato alle sole lunghezze.
  3. Ruotate il ferro facendolo scivolare lungo la ciocca aprendo leggermente la pinza: mantenete un movimento fluido così da non creare pieghe e stirature troppo nette.
  4. Proseguite con lo stesso procedimento per tutte le ciocche, alternando il senso di rotazione del ferro per ottenere un effetto più naturale.

Qui alcune delle migliore piastre a disposizione:

Piastra per onde e arricciacapelli automatici

Piastra e ferro vi sembrano troppo difficili da utilizzare? Non disperate!

Esistono alcune soluzioni “ibride” che potrebbero fare al caso vostro, come la piastra a barre o l’arricciacapelli automatico. Vediamone alcuni:

Imetec Bellissima Beach Waves

Offerta
Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20 100 Piastra per Capelli a Onde Larghe e Strette, Effetto Naturale, 3 Livelli di Temperatura...
4.003 Recensioni
Imetec Bellissima My Pro Beach Waves GT20 100 Piastra per Capelli a Onde Larghe e Strette, Effetto Naturale, 3 Livelli di Temperatura...
  • Piastra per realizzare onde strette o morbide per dare carattere al tuo look
  • Sblocca il doppio ferro e ruotalo grazie ai due pulsanti laterali e scegli l'effetto...
  • Piastre ondulate rivestite in ceramica per una distribuzione omogenea del calore per un totale...
  • Thermo control system per regolare manualmente la temperatura da 160c a 200c
  • My pro beach waves la piastra originale per fare onde effetto naturale larghe o strette; per...

Con questa piastra “ibrida” è molto semplice realizzare un look con onde morbide e corpose: la presenza di un doppio ferro permette di scegliere tra un lato largo per ottenere onde larghe con un effetto naturale e un lato stretto per onde più definite e regolari.

Impostato il lato preferito, il gioco è fatto!

Una soluzione simile è offerta anche da BaByliss

Offerta
BaByliss C260E Easy Waves Ferri Arriciacapelli, 160-180-200°C
940 Recensioni
BaByliss C260E Easy Waves Ferri Arriciacapelli, 160-180-200°C
  • Per onde strette “effetto spiaggia”
  • Rivestimento Ceramic Titanium: Ottima protezione dei capelli
  • 3 livelli di temperatura: 160-180-200°C
  • Piastre professionali lunghe e larghe: 57x100mm
  • Diametro dei tubi: 15mm

Nel caso preferiate capelli mossi con onde più accentuate e boccoli più definiti, allora un arricciacapelli automatico potrebbe fare a caso vostro.

Un esempio è il BaByliss Curl Secret Ionic

BaByliss C1200E Curl Secret Ionic Arricciacapelli Automatico, 3 Anni Garanzia
709 Recensioni
BaByliss C1200E Curl Secret Ionic Arricciacapelli Automatico, 3 Anni Garanzia
  • AutoCurl technology brevettata - Rivestimento in ceramica - Funzione Ionic per ricci definiti e...
  • Per tutti i tipi di capelli: 2 temperature 210-230°C.
  • Per diversi stili: 3 tempi di posa 8-10-12 secondi (onde, boccoli, ricci stretti).
  • Tasto per selezionare la direzione del riccio: des-sin-alternata
  • Sistema di sicurezza anti annodamento - Spazzolina di pulizia - Garanzia 3 anni

Per usare questo pratico strumento e ottenere uno splendido effetto mosso, è sufficiente selezionare una ciocca di capelli che viene “catturata” in automatico e riscaldata in tutta la sua lunghezza.

Una volta liberata la ciocca, vedrete un bellissimo riccio elastico e definito, reso brillante dalla funzione a ioni.

Davvero semplice e perfetto per un look curly!

Phon: come usarlo per creare effetto mosso

Infine, un ulteriore metodo per ottenere dei bei capelli mossi in modo naturale è quello di utilizzare il phon. Di seguito troverai alcuni consigli ed i passaggi necessari per arricciare i capelli usando solamente questo strumento.

Passaggi:

  1. Preparare i capelli

    Uno dei passaggi più importanti per ottenere una perfetta piega mossa casalinga è la preparazione dei capelli. Innanzitutto, ti consigliamo di spazzolare meticolosamente i tuoi capelli e assicurarti che siano ben districati. Mi raccomando ricorda sempre di spazzolare i tuoi capelli dalle radici fino alle punte . Questa fase è molto importante anche se, specialmente le persone con i capelli lunghi tendono a dimenticare o saltare la spazzolatura fino alle punte. Dimenticare di spazzolare i capelli fino alle punte può causare però la formazione di grossi nodi nei capelli.

  2. Due scelte: Asciugare grossolanamente o bagnare i capelli

    Naturalmente questa scelta dipende dal metodo che sceglierai per creare i tuoi ricci. Infatti, se vuoi utilizzare il metodo dell’intreccio, dovrai avere i capelli bagnati. Mentre l’arricciatura dei capelli con la spazzola e l’uso del diffusore richiedono capelli asciutti. Asciugare i capelli grossolanamente ti aiuterà ad ottenre un effetto mosso più facilmente. Infatti, noi suggeriamo di asciugare i capelli finché non sono asciutti all’80%. Per aiutarti a creare più volume nelle tue radici, puoi fare un over-directing delle radici. Questo significa semplicemente asciugare le radici dal basso verso l’alto e puoi farlo aiutandoti con una spazzola rotonda. Al contrario, è necessario lasciare i capelli bagnati per il bradding e l’asciugatura con un diffusore. In questo caso i tuoi capelli dovrebbero essere umidi ma non gocciolanti, questo effetto lo potrai ottenere ed esempio utilizzando un asciugamano dopo la doccia. Oppure puoi inumidire i tuoi capelli usando una spazzola bagnata. Ricorda che un pettine a denti larghi funziona bene sui capelli umidi perché crea meno rotture.

  3. Separa i tuoi capelli

    In questo terzo step ti consigliamo di separare i tuoi capelli in base al metodo deciso. Puoi dividere i tuoi capelli orizzontalmente o verticalmente in almeno tre strati. Ricorda che per aiutarti a raccogliere i vari strati di capelli potresti usare delle clip. In questo modo i tuoi capelli saranno più facili da arricciare. Infine è bene ricordare che il numero di strati creati dipende sempre dallo spessore dei tuoi capelli. Se ad esempio i tuoi capelli sono spessi, dovresti sezionare almeno 3 strati.

  4. Crea il tuo boccolo

    Questo è indubbiamente lo step più emozionante di tutto il processo. Esistono tre metodi per arricciare i capelli.

    1. Fare i capelli mossi con la spazzola

    Il primo metodo consiste nell’arricciare i capelli con una spazzola rotonda. La grandezza della spazzola va scelta a seconda di quanto vuoi arricciare i tuoi capelli. Infatti, per un riccio più stretto, è necessario scegliere una spazzola rotonda piccola, mentre per essere in grado di creare ricci più grandi, è consigliato utilizzare una spazzola rotonda grande. Questo metodo è molto semplice, basterà infatti prendere le punte dei capelli e posizionare la spazzola al centro. Dopodiché, potrai attorcigliare i capelli intorno alla spazzola come se stessi spazzolando verso il basso e continuare a tirare fino alla fine della ciocca.

    2. Fare i capelli mossi con le trecce

    Il secondo metodo è quello di intrecciare e asciugare i capelli. Se hai deciso di scegliere questo metodo, ti consigliamo come prima cosa di inumidire e districare i tuoi capelli. Dopo aver selezionato i capelli, il passo successivo da seguire è quello di intrecciare ogni sezione e fissarla con degli elastici per capelli. Ricorda, se hai i capelli sottili è consigliato creare molte sezioni, e quindi usare dei piccoli elastici per le tue trecce. Il passo successivo è impostare il phon a calore medio e asciugare i capelli . Il nostro suggerimento è quello di mettere il beccuccio sopra ogni treccia e di muovere il phon lentamente su e giù per la lunghezza dei capelli. In questo modo, i capelli vengono asciugati in modo uniforme. Infatti, tenere il phon fermo su un punto dei capelli causa danni ai capelli. L’ultimo passaggio consiste nel sciogliere le trecce. Naturalmente, per mantenere il look più a lungo, l’uso della lacca è altamente raccomandato.

    3. Fare i capelli mossi con il diffusore

    Il terzo ed ultimo metodo è quello di utilizzare un diffusore. Il procedimento è semplice, infatti, dopo aver spazzolato i capelli bagnati, si applica una crema per capelli ricci. Il diffusore va posizionato all’estremità del beccuccio del tuo phon in modo che l’aria venga distribuita in modo più uniforme. Questo passaggio è fondamentale per asciugare i tuoi ricci evitando l’effetto il crespo. Ricorda che il miglior modo per usare il diffusore è impostarlo sull’impostazione media o bassa. Lo step successivo è quello di iniziare ad asciugare i capelli partendo dalle radici e procedere poi in senso rotatorio proseguendo man mano fino alla punte dei capelli. Per rendere il tuo riccio ancora più naturale, ti consigliamo di usare il diffusore per asciugare i capelli fino a quando sono quasi asciutti, e lasciare poi che i capelli si asciughino naturalmente.

Qui alcuni dei migliori phone a disposizione su Amazon: