Il miglior ventilatore portatile e a colonna 2017

Quando fa caldo è fondamentale riuscire a trovare un modo per poter rinfrescare l’aria. Condizionatore e ventilatore sono le due scelte primarie, e dal nostro punto di vista quest’ultimo è decisamente migliore: più ecologico, più sano, meno costoso. Da qualche anno, il ventilatore sta tornando “di moda”, anche perché è facile installarlo ed è alla portata di tutti. Inoltre, alcuni dei modelli più recenti sul mercato hanno un design accattivante che si sposa bene anche con le case più moderne.

Continua a leggere la nostra guida completa per capire come scegliere un ventilatore per rinfrescare la tua estate.

Il tipo di ventilatore a colonna o no?

Ancora oggi, quando si pensa al ventilatore, si immagina quello classico e rumoroso dotato di pale, con o senza asta. Benché esso sia un modello ancora molto diffuso, oggi ci sono tante alternative decisamente migliori dal punto di vista dell’efficacia e dei consumi.

Chi vuole un modello “cool” e bello da vedere può decisamente buttarsi su un ventilatore senza pale. Si tratta di strumenti che producono un flusso d’aria costante, perfetto per rinfrescare ambienti più o meno grandi. Sono inoltre molto silenziosi, quindi per chi ha un sonno leggero non c’è alcun problema.

Chi, invece, vuole andare sul classico, può optare per la versione con pale, sia nella variante modelli a colonna che non. I primi sono perfetti per occupare un angolo di casa e non generare alcun ingombro particolare – ideali per le case o gli appartamenti di piccole dimensioni – , i secondi, invece, devono essere poggiato su un piano.

Inoltre, ci sono i ventilatori installabili, ad esempio a parete – ma anche su un tavolo o sul pavimento. Sono strumenti molto potenti, spesso usati negli uffici.

Infine, ci sono i ventilatori a soffitto, che sono usati negli esercizi commerciali e si stanno diffondendo, da qualche anno a questa parte, anche nelle case.

L’aspetto sicurezza del ventilatore

Avere un ventilatore prevede installarlo in posizioni lontano dalla portata dei bambini e degli animali. Questo vale soprattutto per i modelli a pale – immaginate cosa possa succedere se un animale mette il muso tra le pale, o un bimbo le dita, ma in generale si può ampliare il discorso ad ogni ventilatore.

Il modello con pale deve avere la griglia di protezione, e per nessun motivo dev’essere lasciato scoperto. Non è sufficiente che ci sia “una griglia”, ma anche che le maglie della stessa siano sufficientemente sottili da non permette neanche alle dita di un bambino di passarvi attraverso.

Sempre dal punto di vista della sicurezza, occorre far sì che la base sia sufficientemente solida, per evitare che lo stesso possa cadere accidentalmente.

Design

I modelli Dyson presenti sul mercato sono molto interessanti, realizzati con un design decisamente spettacolare e pensati per essere anche molto efficienti e silenziosi, sono perfetti se volete spendere qualche centinaia di euro.

In alternativa, potete optare per il classico ventilatore, dal design sicuramente più comune, ma magari in un colore particolare diventa ancora più bello.

Prezzo e offerte ventilatori

Il prezzo è un’altra variabile molto importante. In generale, non scegliete mai i modelli più economici di tutti, anche perché potrebbero essere meno sicuri. Affidatevi a brand conosciuti, come Brandson e Rowenta, e pensate bene a che tipo di ventilatore possa tornarvi più utile.

Il miglior ventilatore portatile e a colonna 2017
Vota questo post