I migliori fidget spinner di sempre

E se doveste fare un regalo simbolico ad un ragazzino? Sì, parlerò proprio di questo in questo articolo che vi ruberà pochissimo tempo: fidget spinner, diventato il gioco mania del 2017 e il topic di qualsiasi piattaforma che fornisce notizie. Lo vedremo svolazzare tra gli ombrelloni e dimenticato tra la sabbia quest’estate.

fidget oroQuello che tutti bramano: un nome, una garanzia. Per la “gioia” delle maestre, nelle scuole non si usa altro tra i ragazzi: essendo piccolo lo portano ovunque. Non è un accessorio solo opportuno: si potrebbe dire necessario, anzi alziamo l’asticella obbligatorio. Se un 15enne non lo ha è out, o semplicemente non è un adolescente. Se chiedi ad un adulto senza figli, non sa neanche dirti di cosa si stia parlando. La moda (perché di questo si tratta) più gettonata e più desiderata da qualsiasi adolescente e non solo. Si aggiunge alla lista di quei giocattoli che attirano la massa senza alcun vero perché, tuttavia bisogna comunque averlo. Negli anni 90 c’era lo yo-yo (chi non se lo ricorda?!), lo scooby-doo,  il tamagotchi, il cubo di rubik, l’hula hop: passatempi ideati ma senza essere veicolati da nessun grande brand. Mattel, Hasbro e tanti altri non han capito che forse sarebbe stato meglio arrivar primi per brandizzarlo; ma così come le tendenze che iniziano da basso, non son capaci di dirigerle.

Cosa è?

Lo stesso nome lo spiega: spinner significa trottola e fidget agitarsi; infatti è una trottolina con tre alette il cui corpo centrale è un cuscinetto sferico che si tiene tra due dita. Basta dargli un semplice colpetto per farlo ruotare o riattivare la rotazione. Sono migliaia le versioni che si abbinano anche alla personalità di chi li usa:  lo si trova di qualsiasi colore, dimensione, materiale e design. Persino d’oro oppure con le lucine led che si illuminano al buio.

Proliferano video tutorial e di tricks sui fidget spinner promossi da esperti youtuber influencer che che ne spiegano il funzionamento e ne svelano i segreti per poter imparare a sfruttare le potenzialità di questo giocattolo, lanciare sfide e lasciare gli amici sbalorditi davanti le vostre “ acrobazie manuali”.

Ma non solo: ormai è un accumularsi di video parodie che sembrano sottolineare il fatto che non ci sia niente di particolare nel fidget spinner, tuttavia crea un’ossessione. Recente il video del ragazzo che sulla canzone di Rovazzi e Gianni Morandi “Volare” ha creato una parodia ad hoc. Risate assicurate.

A cosa serve?

La prima domanda che ci si pone. Che benefici avrà un accessorio che si è diffuso a macchia d’olio tra i ragazzini? Gli studi fatti ancora non hanno evidenziato le proprietà positive di questa nuova tendenza e sono, oltretutto, discordanti  tra loro. Chi sostiene che sia un semplice anti-stress che va a sostituire la classica e vecchia pallina e la domanda sorge spontanea: perché un bambino dovrebbe soffrire di stress ed ansia in età adolescenziale? C’è chi continua affermando che contrasti le brutte abitudini, l’iperattività, la disattenzione; chi invece dice che la crei. Gli studi non hanno, quindi, fornito ancora dati precisi che convalidino le tesi affermate.

Perchè comprarlo?

Quello che è certo che i genitori lo amano: sono più contenti nel regalare un oggetto che in primis non implica un monitor davanti cui i ragazzini passano sempre troppe ore al giorno; e secondo un risparmio per il proprio portafoglio: è il come farli contenti con poco.

Prezzo?

È proprio questa la cosa vantaggiosa. Lo si trova ovunque: persino in edicola. Non costa nulla. O meglio: il prezzo del fidget spinner varia partendo da un importo veramente minimo di 2 € fino a 300€. E proprio per questo hanno scalato la classifica di Amazon diventando uno dei giocattoli più venduti in questo mese. Vediamo quanto durerà questa moda, tuttavia per ora posso solo consigliare di non lasciarseli scappare. Scopriteli qui sotto.

 

 

I migliori fidget spinner di sempre
5 (100%) 2 votes